Vincenzo Agnetti  

(Milan 1926 – Milan 1981)

 

 

Diplomato all'Accademia di Brera, esordisce negli ultimi anni '50 affiancando alla pittura in ambito informale un'attività di critico, saggista e teorico. Segue infatti da vicino il lavoro di artisti come Piero Manzoni, Enrico Castellani, e del gruppo Azimuth, alla cui rivista collabora con articoli e riflessioni a sostegno delle tendenze più radicali dell'epoca. Dal 1960 respinge la pratica della pittura per identificare l'arte con l'assenza operando in un ambito concettuale estremamente radicale, “freddo”, a volte criptico. Lavora quindi e sperimenta al di fuori della pittura in anni di viaggi fino al 1967 quando, rientrato in Italia, sostiene la pratica artistica come pura analisi dei concetti.

È del 1967 la prima mostra a Palazzo dei Diamanti a Ferrara, l’anno seguente espone alla Galleria Cenobio Visualità la sua Macchina drogata, una calcolatrice Divisumma 14 Olivetti i cui i 10 numeri vengono sostituiti da lettere dell’alfabeto in maniera che tutte le parole risultate dalle operazioni fossero di supporto a “un’operazione di critica di linguaggio”.

La sua riflessione sul linguaggio continua, nel 1971 espone alla Galleria Blu di Milano, Feltri e Bacheliti. Di questi primi anni Settanta sono le molteplici discussioni con gli amici, sempre coinvolti nei suoi progetti, tra i quali il suo gallerista sostenitore Castelli, Daniela Palazzoli, Pierre Restany, Achille Bonito Oliva.

Collabora anche con artisti suoi contemporanei quali Colombo, Scheggi, Parmiggiani, ma senza costituire un gruppo. Del 1973 la sua importante installazione Progetto per un Amleto Politico, da lui definita “teatro statico”. Nel 1975 inizia la collaborazione con Robert Feldman - nella cui galleria tiene subito la sua prima esposizione americana Immagine di una mostra – e frequenta amici tra cui Shusaku Arakawa.

Del 1977 Mental Installation all'Israel Museum di Gerusalemme e del 1978 il libro di poesie Machiavelli 30. Del 1980 la mostra di scultura Surplace da Toselli a Milano e da Feldman a New York. Nelle Photo-Graffiedel '79-'81, sue ultime opere, la poesia ingloba anche lo stile: carta fotografica esposta alla luce e trattata, su cui Agnetti interviene con graffi per recuperare l'elemento “figurativo”, il disegno, all'interno di un'operazione concettuale. L'ultima mostra alla galleria Bruna Soletti di Milano é del 1981, anno della improvvisa morte dell'artista, uno dei maggiori esponenti della neoavanguardia italiana, protagonista indiscusso dell'Arte concettuale.

SOLO EXHIBITIONS

1967

Principia, Palazzo dei Diamanti, Ferrara

1969

La macchina drogata – dall’opera numero 2, Galleria Cenobio Visualità, Milano

Oltre il linguaggio, Galleria Cenobio Visualità, Milano

La Macchina Drogata, Mana Art Market, Roma

1970

Assiomi, Galleria Blu, Milano

Vobulazione e bioeloquenza NEG, con Gianni Colombo, Telemuseo Eurodomus, Milano

Il trono, con Paolo Scheggi, Mana Art Market, Roma

1971

Vincenzo Agnetti. Ridondanza: paesaggi e ritratti. Analisi: assiomi, Galleria Blu, Milano

Ritratti e paesaggi, Galleria la Tartaruga, Roma

1972

Otto proposizioni, Galleria Françoise Lambert, Milano

Il segno portatile: 14 proposizioni, Galleria Martano, Torino

Progetti Panteistici / Progetto Panteistico, Galleria Toselli, Milano

Assegnazione Premio Pascali, Pinacoteca Provinciale, Bari

1973

Vincenzo Agnetti, “Monologo (audiotape)” In allegato vi trasmetto, Teatro San Fedele, Milano

Vincenzo Agnetti, Supposition (WORK), Galerie Annemarie Verna, Zürich, 5-28 giugno

Traduzione, Galleria Marilena Bonomo, Bari

Progetto per un Amleto Politico, Galleria Forma, Genova. In collaborazione con il Centro diffusione grafica – Videotape Production di Firenze verrà presentato “Documentario N. 2”, videotape 8’

Vincenzo Agnetti, Pinacoteca Provinciale, Bari (in relazione al “Premio nazionale Pino Pascali”, 1972)

Documentario n°2, Centro diffusione Grafica, Firenze

1974

Immagine di una mostra, Tradotto Azzerato Presentato, Galleria Alessandra Castelli e l'Uomo e l'Arte, Milano

Vincenzo Agnetti. Image of an exhibition, Ronald Feldman Fine Arts, New York

Vincenzo Agnetti. Photos. Tonbänder, Projekte, Galerie Art in Progress, Monaco

Agnetti 68-70, Galleria Seconda Scala, Roma

Philadelphia Civic Center, Filadelfia

1975

Vincenzo Agnetti, Cannaviello Studio d’Arte, Roma

Vincenzo Agnetti. Gli eventi precipitano, Studio Cannaviello, Roma

Vincenzo Agnetti. Non c’è più nessuno, Mercato del Sale, Milano

Vincenzo Agnetti, Galerie Ileana Sonnabend, Parigi

Note sul ritratto di tutti, Centro Jabik & Colophon, Milano (mostra multiplo)

1976

Vincenzo Agnetti, Galleria La Tartaruga, Roma

1977

Vincenzo Agnetti, Galleria Civica d’Arte Moderna, Castello di Portofino, Portofino

Vincenzo Agnetti. Mental installation: Corpus Deficit, Six Different Villages, Mass Media,

Elizabeth Of England, The Israel Museum, Gerusalemme, luglio

Vincenzo Agnetti, Studio d’Arte di Giuliana De Crescenzo, Roma

Architettura tradotta per tutti i popoli, Palazzo Taverna, Roma

1978

Vincenzo Agnetti, Libro (particolare), Artra /Studio, Milano

Gli eventi precipitano, Galleria d’Arte Duemila, Bologna

Definitivo-provvisorio, Ronald Feldman Fine Arts, New York

Vincenzo Agnetti. Riserva di caccia, Galerie Wintersberger, Köln

1979

Vincenzo Agnetti, Istituto Italiano di Cultura, New York

La lettera perduta, Palazzo Grassi, Venezia, poi Ronald Feldman Gallery, New York

1980

Vincenzo Agnetti, Padiglione d’Arte Contemporanea PAC, Milano

Vincenzo Agnetti, Franco Toselli, Milano

Vincenzo Agnetti, Ronald Feldman Gallery, New York

Dopo le grandi manovre, Pero Arte Contemporanea, Milano

O.P.E.N., Galleria Emilio Mazzoli, Modena

1981

Disegni e Photo-graffie, Galleria Bruna Soletti, Milano

1982

Lettura Interrotta. Vincenzo Agnetti, Galleria d'Arte Moderna, Bologna

Vincenzo Agnetti 1969-1972, Il luogo di Gauss, Milano

Mostra retrospettiva, Multimedia Arte Contemporanea, Brescia

1983

Galerie Brigitte March, con Joseph Beuys, Stoccarda

1985

Galerie Brigitte March, Stoccarda

1988

Dimentica, Vincenzo Agnetti (opere 1967-1980), Galleria Milano, Milano

Dimentica, Vincenzo Agnetti (opere 1967-1980), Galleria Martano, Torino

1989

Galleria Martini & Ronchetti, con Giuseppe Chiari, Genova

Galleria Cenobio Visualità, con Giuseppe Chiari, Milano

1991

Vincenzo Agnetti. Caosualmente un percorso, Galleria Vivita, Firenze

Vincenzo Agnetti, Galleria Salvatore Ala, New York

Vincenzo Agnetti – Adesso l’acqua sa di secchio, Galleria Giuliana De Crescenzo, Roma,

1997

Vincenzo Agnetti, Galleria Peccolo, Livorno

1999

Vincenzo Agnetti, Galleria La Crocetta Arte, Gallarate

2006

Lavoro – Agnetti quasi dimenticato a memoria, Galleria Milano, Milano

2008

Vincenzo Agnetti. Retrospettiva 1967-1980, MART– Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto

Vincenzo Agnetti, Studio Giangaleazzo Visconti, Milano

2009

Vincenzo Agnetti, White Project, Pescara

2012

Vincenzo Agnetti – L'OperAzione Concettuale, Centro Italiano Arte Contemporanea, Foligno

2013

A proposito di Vincenzo Agnetti, Museo d’Arte Contemporanea, Villa Croce, Genova

2014

Vincenzo Agnetti. Opere da Collezioni Private, Matteo Lampertico Arte Antica e Moderna, Milano

2015

Testimonianza, Galleria Il Ponte, Firenze e Studio Giangaleazzo Visconti, Milano

2016

Giorgio Morandi / Vincenzo Agnetti – Differenza e ripetizione, Palazzo de Sanctis, Castelbasso (Te)

Vincenzo Agnetti. La lettera perduta, Archivio Vincenzo Agnetti, Milano

Vincenzo Agnetti, Palazzo Serbelloni, Milano

2017

Unfinished Culture: Vincenzo Agnetti – Photo – Graffie Dopo le grandi manovre 1979 -1981

Vincenzo Agnetti. Oltre il Linguaggio, Osart Gallery, Milano

Vincenzo Agnetti. Territories, Lévy Gorvy, Londra

2018

Vincenzo Agnetti. Territorio - Territori-non dipingo i miei quadri, Archivio Vincenzo Agnetti, Milano

2019

Solo: Vincenzo Agnetti, Museo Novecento, Firenze

Il suonatore di fiori, Galleria Zero, Milano

Autoritratti ritratti - Scrivere, Building Gallery, Chiostri di Sant'Eustorgio, Milano 

 

GROUP EXHIBITIONS

1968

Principia, Archivio Storico della Biennale, Venezia

1970

Copia dal vero, Galleria Cenobio Visualità, Milano, ottobre - novembre

Vitalità del negativo nell'arte italiana 60/70, Palazzo delle Esposizioni, Roma

1971

Biennale di Bolzano, Bolzano

1972

Documenta 5, Neue Galerie e Museum Fridericianum, Kassel, Sezione “Idea”

Biennale di Venezia, 1972, sezione “Il libro come luogo di ricerca”

Milano 70/70 un secolo d’arte: dal 1946 al 1970, Museo Poldi Pezzoli, Milano

I denti del drago. Le trasformazioni della pagina e del libro, Galleria l'Uomo e l'Arte, Milano

Proposte concettuali, Jirí Valoch, Brno, 1972

Scriba (con Claudio Parmiggiani), Galleria l’Uomo e l’Arte, Milano

14 telegrammi, Galleria Multicenter, Milano

Galleria Schema, Firenze

Presenza 1972, Incontri Internazionali d’Arte, Roma

Arte e decultura, Galleria Blu, Milano

IX Quadriennale Nazionale d’Arte, Roma, sezione “La ricerca estetica dal 1960 al 1970”

1973

Vincenzo Agnetti, Carlo Massimo Asnaghi e Mario Merz, Studio Barozzi, Venezia

XII Bienal do museu de arte moderna, São Paulo, Brasil

Italy two art around ’70, Museum of the Philadelphia Civic Center

Esibizione per un combattimento / Combattimento per un’immagine, Museo d’Arte Moderna, Torino

Indice, Galleria Forma, Genova

Contemporanea, Parcheggio di Villa Borghese, Roma

An Exhibition of New Italian Art, The Arts Council of Northern Ireland Gallery (Belfast) e The David Hendriks Gallery (Dublino), in collaborazione con la galleria Toselli di Milano

1974

Agnetti, Ben Vautier, Boetti, Mattiacci, Piacentino, Chiari, De Dominicis, Centrosei, Bari, in collaborazione con lo Studio LD di Pescara

XXXVI Esposizione Internazionale d’Arte. La Biennale di Venezia, Venezia

Returned to Sender, Galleria Schema, Firenze

Fotomedia, Museum am Ostwall, Dortmund, a cura di Daniela Palazzoli, itinerante

De Mathematica, Galleria L’Obelisco, Roma

Records as artwork, Minetti Rebora Galleria Forma, Genova

Prima Biennale del Museo progressivo d’arte contemporanea della città di Livorno, Livorno

1975

Mirrors of the mind. Ed. Multiples, New York

Deuxième rencontre internationale ouverte de vidéo, Espace Pierre Cardin, Buenos Aires,

Artevideo e Multivision, una rassegna internazionale di videonastri di artisti e multivision

projection per la costituzione di una videoteca, Rotonda di via Besana, Milano

Fotomedia. 12 artisti che operano con la fotografia e il videotape, Rotonda della Besana, Milano

Parlare e scrivere, Galleria La Tartaruga, Roma

Empirica: l’arte tra addizione e sottrazione, Rimini, Verona, Museo di Castelvecchio

Selbstportrait als Selbstdarstellung, Galerie im Taxispalais, Innsbruck

1976

1° Fiera internazionale dell’arte contemporanea, Fiera del Levante, Bari

Fotomedia, Amos Andersonin Taidemuseo, Helsinki

Didattica, Modigliana, Forlì

Artists and Photography, Israel Museum, Gerusalemme

La somiglianza, Galleria L’Obelisco, Roma, poi Galleria Blu, Milano

XXXVII Esposizione Internazionale d'Arte. La Biennale di Venezia, Venezia

Parola, Galleria Cenobio Visualità, Milano

1977

Numero, Galleria Cenobio Visualità, Milano

Arte in Italia 1960/1977, Galleria d’Arte Moderna, Torino

Aphoto, Studio Marconi, Milano

Pratica, Studio Marconi, Milano: serie di 9 mostre

Rassegna del piccolo formato – Mosaico 20x20, Galleria Blu Art, Varese

Incontri Internazionali d’Arte, Roma

Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma

1978

XXXVIII Esposizione Internazionale d'Arte. La Biennale di Venezia

Best Poster 78, Tel Aviv Museum of Modern Art, Tel Aviv

Mantua Mail 78, Casa del Mantegna, Mantova, 1978

Le figure del tempo: Vincenzo Agnetti, Giovanni Anselmo, Michael Badura…, Galleria De’ Foscherari, Bologna

Arte sacra, Museo di Arte Sacra di Palermo, Palermo

Argealp, Monaco di Baviera, 1978, mostra associazione Regioni Alpi Centrali, itinerante

Oggetto nel quotidiano, Galleria d’Arte Moderna, Bologna

Crown Point Press, Oakland (California)

Arte cisalpina,Monaco, Vienna, Trento, Milano

Biennale d’Arte Grafica, Palazzo Strozzi. Firenze

Artisti in Lombardia dagli anni ’60 / Künstler in der Lombardei seit den ‘60er Jahren, esposizione internazionale itinerante organizzata dalla Comunità di Lavoro delle Regioni Alpine

Parola: premio Silvestro Lega 1978, Modigliana (30 luglio), Forlì (1° ottobre), Lodi (dicembre), Cantù (febbraio)

1979

Words. Gebrauch der Sprache in der Kunst während des letzten Jahrzehntes/WORDS. L’uso del linguaggio nell’arte dell’ultimo decennio, Museum Bochum, Bochum

1980

Camere Incantate, espansione dell’immagine, Palazzo Reale, Milano

The kitchen, New York, 1980

L’Arte negli anni Settanta, XXXIX Esposizione Internazionale d’Arte, La Biennale di Venezia, Venezia

1981

XV Rassegna Internazionale d’Arte Acireale Turistico-Termale, Palazzo di Città, Acireale

Laica, Institute of Contemporary Art, Los Angeles

1982

Revolutions Per Minute (The Artist Record), Ronald Feldman Gallery, New York

Arte Italiana 1960-1982, Institute of Contemporary Arts, Londra, Hayward Gallery

1983

Agnetti Beuys. Agnetti, “La Cultura Dimenticata quasi a Memoria” e Beuys, “Wirtschaftswerte”, Galerie Brigitte March, Stuttgart

Scheiwiller a Milano 1925-1983. Immagini e documenti, Biblioteca Comunale e Museo di Milano, Milano

Jerry e la Patafisica, Palazzo Reale, Milano

Opera aperta 1960/80, Centro Arti Plastiche, Udine

41 presenze, Pinacoteca Provinciale, Bari

1984

Sculptures au chateau de Vassiviere en Limousin, organizzazione a cura del L.A.C. e S. (Limousin Art Contemporain et Sculpture),

1985

Il non libro. Bibliofollia ieri e oggi in Italia, Biblioteca Centrale della Regione Siciliana, Palermo, 24 gennaio - 20 febbraio 1985

Intorno al Flauto Magico, Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente, Milano

L’Italie aujourd’hui / Italia oggi, Centre National d’Art Contemporain, Villa Arson, Nizza

Italienische Kunst 1900-1980, Hauptwerke aus dem Museo d’Arte Contemporanea, Mailand, Francoforte, Kunstverein

1986

1960-1985 Aspekte Italienischer, Frankfurter Kunstverein, Kunst, Berlino, Haus am Waldsee, Hannover Kunstverein, Bregenz, Kulturamt der Stadt, Vienna, Akademie fur angewandte Kunst

L’ideogramma universale, Galleria e Libreria il Segno di Annalisa Alloatti, Torino

Collezione, Studio Marconi, Milano, 1986

Konzeptuelle Koncret Konstruktiv, Galerie Brigitte March, Stoccarda

1987

Disegno italiano del dopoguerra, Galleria Civica Palazzo dei musei, Modena, in collaborazione con il Frankfurter Kunstverein

Concettuale in Italia 1965-1972: Vincenzo Agnetti…, Galleria Milano, Milano

1988

Lavori su carta degli anni 70, Galleria Françoise Lambert, Milano

1960-1985 Aspekte Italienischer, Frankfurter Kunstverein, Kunst (17 gennaio - 23 febbraio 1986), Berlino, Haus am Waldsee (marzo-aprile 1986), Hannover Kunstverein (maggio giugno 1986), Bregenz, Kulturamt der Stadt (agosto 1986), Vienna, Akademie fur angewandte Kunst (settembre-ottobre 1986)

L’ideogramma universale, Galleria e Libreria il Segno di Annalisa Alloatti, Torino

Collezione, Studio Marconi, Milano

Konzeptuelle Koncret Konstruktiv, Galerie Brigitte March, Stoccarda

1987

Disegno italiano del dopoguerra, Galleria Civica Palazzo dei musei, Modena, in collaborazione con il Frankfurter Kunstverein

Concettuale in Italia 1965-1972: Vincenzo Agnetti…, Galleria Milano, Milano,

1988

Lavori su carta degli anni 70, Galleria Françoise Lambert, Milano

Konzept Art, Stalke Galleri, Copenaghen, Stoccarda, Brigitte March Galerie, Chalon S/Saône 

Disegno Italiano, Galleria Civica, Modena

1989

PAC 1979-1989, Il Padiglione d'Arte Contemporanea di Milano, Milano

Atlante, Diagramma / Luciano Inga-Pin, Milano

Verso l’arte povera. Momenti e aspetti degli anni sessanta in Italia, Padiglione d’arte Contemporanea, Milano

Oltre l’Arte Povera, Milano, PAC

Agnetti, Chiari, Rotella, Studio Oggetto, Milano

On paper, Galleria Chisel, Genova

1990

Il mondo delle torri: da Babilonia a Manhattan, Palazzo Reale, Milano

Art conceptuel formes conceptuelles / Conceptual Art Conceptual forms, Galerie 1900 2000, Parigi, Galerie de Poche

Effetto Man Ray. L’uso del mezzo fotografico nell'arte contemporanea, Museo Ken Damy di fotografia, Brescia

Disegno italiano del ’900, Villa Malpensata, Lugano, 1990

1991

Il miraggio della liricità. Arte astratta in Italia dopo il 1945, Liljevalchs Konsthall, Stoccolma

1992

Grafica dalle collezioni provinciali, Museion, Bolzano, 1992

Centre Artistique des Rencontres, Nizza

1993

I punti cardinali dell'arte, XVL Esposizione Internazionale d'Arte. La Biennale di Venezia,Venezia

Forme d’arte, Assessorato alla cultura, Desenzano sul Garda, 1993

1994

Venticinquesimo, Studio d’Arte Cannaviello, Milano

Preferirei di no. Cinque stanze tra arte e depressione, Museo Correr, Venezia

Le saut dans le Vide, Centre culturel français, Mosca

1995

Calligrafie ovvero la scrittura dipinta, Palazzo Fazio, Capua, Centro d’Arte

Spaziotempo, Firenze,Living Art Gallery, Milano

Quasi per gioco. Das Spiel in der Kunst, Neue Galerie am Landesmuseum Joanneum,

Graz,

Identità e alterità, XLVI Biennale Internazionale d’Arte, Venezia, 1995

1996

1945-1960 e oltre. L’arte a Milano attraverso gli allievi del liceo di Brera, Spazio Hajech, Milano

Lodi all’arte, Museo Civico, Lodi, 1996

Verso i 70, Associazione Artistica Culturale La Salernitana, Erice (Trapani)

Libri d’artista 1950/1975, Galleria d’Arte Moderna, Torino

1997

Minimalia. Da Giacomo Balla a…, Palazzo Querini-Dubois, Venezia

Noi non abbiamo paura - Artisti contro, Galleria Blu

1998

Milano anni sessanta. Incontri di idee, Galleria Milano, Milano

Punti dell'arte. Una collezione ideale, Galleria Civica d'Arte Contemporanea

1999

AION- crucialità del tempo dell’arte, Museo Archeologico Nazionale, Formia (LT)

Minimalia: An Italian Vision in 20th-Century Art, P.S.1 Contemporary Art Center, New York,

2000

Vanni Scheiwiller e la scultura, Matera

Libri d’artista. Poesia concreta/visiva/fonetica 1950/1975, Biblioteca civica, Novi Ligure

Officine senza nome. Dispositivi sulla metamorfosi dell’autore, presso varie sedi espositive e con un itinerario per la città, Terracina

ORIZZONTI contemporanea d'arte, Palazzo dell'Università degli Studi del Molise, Isernia,

Campi di oscillazione: Vincenzo Agnetti, Alain Balzac, Per Barclay…, Caraglio

2001

Belvedere Italiano. Linee di tendenza nell’arte contemporanea 1945-2001, The Centre for Contemporary Art, Ujazdowski Castle, Varsavia

2002

Alfabeto in sogno. Dal carme figurato alla poesia concreta, Chiostri di San Domenico, Reggio Emilia,

De Gustibus. Collezione privata Italia, Palazzo delle Papesse, Centro per l’Arte Contemporanea, e Santa Maria della Scala, Siena

Parole parole parole, Galleria civica di arte contemporanea e Castello del Buonconsiglio,

ArtWord. Archivio di Nuova Scrittura, Museion, Bolzano

La fotografia negli anni settanta: fra concetto e comportamento, Galleria Martini & Ronchetti, Genova

La fotografia fra concetto e comportamento: Abramovic, Agnetti, Baldessari, Chiari, Locci,

Mauri, Vaccari, Galleria Martano, Torino

Arte in Fotomedia. Una mostra storica, Galleria Milano, Milano

Exempla 2: arte Italiana nella vicenda Europea, 1960-2000, Teramo

Le stanze dell’arte. Figure e immagini del XX secolo, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Rovereto e Trento

Utopie quotidiane. L’uomo e i suoi sogni nell’arte dal 1960 ad oggi, Padiglione d’Arte Contemporanea, Milano

2003

Arte in Italia negli anni 70: arte e ambiente, ex Convento di San Carlo e Polo Umanistico, Erice (Trapani)

Dallo Scirocco al Föhn, Aktionsforum Praterinsel, Monaco di Baviera

La grande svolta – anni ’60. Viaggio negli anni Sessanta in Italia, Palazzo della Ragione, Padova

Incontri… dalla collezione di Graziella Buontempo Lonardi, Galleria di Villa Medici, Roma

2004

La Collezione Peruzzi: grafica e multipli di arte italiana informale, povera, concettuale,

Centro attività espressive Villa Pacchiani, Santa Croce sull’Arno (Pisa)

Alberto Moretti: lo studio e la collezione, Cantiere d’Arte Alberto Moretti, Carmignano

deLIBERatamente. Il libro d’artista negli anni ’60 e’70. Da Piero Manzoni ad Andy Warhol, Rocca Sforzesca, Soncino (Cremona)

Il disegno nell’arte italiana dal 1945 al 1975, Fondazione Bandera, Busto Arsizio (Varese)

2005

Alice nel castello delle meraviglie- Il mondo fuori forma e fuori tempo nell’arte italiana del

Novecento, Civiche Raccolte d’arte Castello Sforzesco

In viaggio con Fontana, Gio Ponti, Boetti… Il mondo di Lisa Ponti, Palazzo delle Stelline, Milano

Area ’70, Studio d’Arte Cannaviello, Milano,

2006

Il Libro come Opera d’Arte, Avanguardie italiane del Novecento nel panorama internazionale, Galleria d’Arte Moderna, Roma

Primo Piano- Parole, azioni, suoni, immagini da una collezione d’arte, Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Sale Museo, Prato

Nanda Vigo- Light is Life, Palazzo della Triennale, Milano

Mappe Resistenti, Museo D’arte Contemporanea Villa Croce, Genova

Start@Hangar | Arte A Milano, Hangar Bicocca, Milan

Collectors 1 - Collezione La Gaia, Cesac - Centro Sperimentale per le Arti Contemporanee, Caragli (CN),

Ironica: la leggerezza dell’ironia, Galleria Gruppo Credito Valtellinese, Milano,Tuttolibri, Galleria Milano,

2007

Reale Instabile, catalogo di Biennale d’arte fotografica Postumia 2007, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, Gazoldo degli Ippoliti (Mantova)

La parola nell’arte, MART (Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e

Rovereto)

Anni Settanta – il decennio lungo del secolo breve, La Triennale di Milano, Milano

Per una storia della pittura #2 da Klein a oggi, Galleria Blu, Milano

Pensa coi sensi, senti con la mente, LII Esposizione Internazionale d’Arte La Biennale di

Venezia, Venezia

2008

Artisti, parole, immagini dal 1974 al 1989, Villa Remmert, Ciriè, Torino

Maestri di Brera- Masters of Brera- I protagonisti dell’arte di Milano e Lombardia dal

dopoguerra al contemporaneo, Liu Haisu Art Museum, Shanghai, novembre-dicembre

Books&Books, Mediateca Comunale, Enna

Image as Language, Osart Gallery, Milano

Maurizio Mochetti /Fred Sandback/ Vincenzo Agnetti, Galleria Il Ponte, Roma

Italics, Palazzo Grassi, Venezia

Armonie Temporali, Osart Gallery, Milano

Achille Bonito Oliva Artisti: solitari – uno sguardo dal Ponte sul terzo millennio, Galleria Il Ponte, Roma

L’immaginazione al potere! L’arte, gli artisti e il ’68…, Fondazione Noesi per l’Arte Contemporanea, Martina Franca

2009

COSTANTI, del classico dell’arte del XX e del XXI secolo, Fondazione Puglisi Cosentino, Palazzo Valle, Catania, 22 febbraio - 29 giugno 

Libri d’artista dell’Archivio, AR.RI.VI, Archivio Ricerca Visiva, Milano

Guardami, Il volto e lo sguardo nell’arte 1969-2009, Museo Cantonale d’Arte, Lugano,

Corpo-Automi-Robot: tra Arte, Scienza e Tecnologia, Museo d’Arte e Villa Ciani, Lugano

United Artist of Italy- Artist in the Lens of Master photographers (Artisti nell’obiettivo dei

grandi fotografi), Fondazione Stelline, Milano

Twenty-six gasoline stations ed altri libri di artista, Museo Regionale, Messina

2010

Vitalità del negativo nell’arte italiana 1960-70, Palazzo delle Esposizioni di Roma, Roma

Elogio della semplicità, Un carattere dell’arte contemporanea, Fondazione Stelline, Milano

Il Grande Gioco- Forme d’Arte in Italia 1947-1989, 9 febbraio - 9 maggio 2010, Lissone, Museo d’arte contemporanea (1947-1958), Milano, Rotonda di via Besana (1959-1972) Bergamo, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea (1973-1989)

Libri d’artista dalla collezione Consolandi 1919-2009, Palazzo Reale, Milano

Verrà la primavera? Galleria Milano, Milano

Dall’origine al moltiplicato, Galleria Martano, Torino

Anni 70, Studio d’Arte Cannaviello

Oltre il grande rettile: finestre sull’arte contemporanea a Livorno, Museo Civico Giovanni Fattori

Altre pagine d’artista. 1960 – 2010, Centro artistico Alik Cavaliere, Milano

Il Premio Pino Pascali dal 1969 al 1979. La storia, Museo Comunale d’Arte

Contemporanea, Palazzo Pino Pascali, Polignano A Mare (BA)

Cosa fa la mia anima mentre sto lavorando? Opere d’arte contemporanea dalla Collezione Consolandi, Fondazione Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Silvio Zanella, Gallarate

Spigolature (1957 – 2010), Galleria Giampiero Biasutti, Torino

Geografia senza punti cardinali, Giorgio Persano, Torino,

2011

Prima che il gallo canti, Palazzo dell’Arengario, Monza

Sulla parola, Isgrò, Salvo Germanà e gli altri, Le parole nell’arte tra sessanta e settanta, Fabbriche Chiaramontane, Agrigento

Italian 70's- Osart Gallery, Milano

Imagine and Create. 33 opere per 33 artisti, Galleria Artra,

AAVV Fotografia come espressione, Bruna Soletti Arte Contemporanea, Bruna Soletti Arte Contemporanea

Memoria Variabile, Galleria Milano, Milano

Il giardino segreto, Complesso Monumentale di Santa Scolastica, Bari

2012

Addio anni 70. Arte a Milano 1969-1980, Palazzo Reale, Milano

Manzoni: Azimut, Gagosian Gallery London, in collaborazione con Fondazione Piero Manzoni

Percorsi cromatici, 40 artisti dal primo ‘900 ad oggi, Bonioni Arte, Reggio Nell’Emilia

Aspetti dell’arte italiana del XX secolo da una collezione privata, CIAC – Centro Italiano Arte Contemporanea, Foligno,

2013

Bianco Italia, Tornabuoni Art, Parigi, 

Book House, La Forma del Libro, Museo MARCA, Catanzaro

Vincenzo Agnetti-Alighiero Boetti-Da “a” a “b” il percorso dell’arte concettuale

italiana, Progetto ELM, Milano

Traditori del segno, Vincenzo Agnetti, Gianfranco Baruchello, Claudio Costa, Vincenzo Ferrari, Ray Jhonson, Galleria Blu, Milano

Collezionare il ‘900, Galleria Claudia Gian Ferrari, Milano

Adriano Ronchini, gli artisti che ho amato, Caos Museum, Terni

Il senso e le forme. Da Chadwick a Bonalumi, Galleria Blu, Milano

Corpi in Azione\Corpi in Visione, Museo Pecci, Milano

Artisti nello Spazio, da Lucio Fontana a oggi, Complesso Monumentale del San Giovanni, Catanzaro

2014

From a collection, Il Gabbiano Arte Contemporanea, La Spezia

2015

Io e Plinio. Il saluto, Galleria Art House, Bagno Vignoni, Siena

Two different ways to do different thing, Kristen Lorello Gallery, New York

Terza Biennale del Libro d'Artista, Ippolito PAN Palazzo delle Arti

Light Fragments, Hangar Bicocca, Milano

Accademia Aperta: ai confini del quadro. Brera anni sessanta-settanta, Sala Napoleonica, Pinacoteca di Brera, Milano

Capolavori dalla collezione Farnesina. Uno sguardo sull’arte italiana dagli anni Cinquanta ad oggi, Museo d’Arte Contemporanea di Zagabria, Zagabria e Galleria d’Arte della Bosnia Herzegovina, Sarajevo

Minimalia, Studio Guastalla, Milano

Black, an idea of light, Cortesi Contemporary, Lugano

Ennesima. Una mostra di sette mostre sull'arte italiana, Triennale Palazzo dell’arte, Milano

Vincenzo Agnetti . Opere da Collezioni Italiane, Matteo Lampertico Arte Antica e Moderna, Milano

Traces. Documento e testimonianza nell'arte italiana, Biblioteca Nazionale Universitaria, Torino

2016

Viva l'Italia! Arte italiana del XX e del XXI secolo, Galeria mesta Bratislava

Conceptual Photography, Fotografia concettuale e internazionale anni '60-'70, TOMAV - Torre di Moresco Centro arti visive, Moresco

Collezione della Galleria Anni 60 e 70, Galleria Prati, Palermo

Rigorosamente libri. Libri d'artista, Fondazione Banca del Monte Domenico SiniscalcoCeci, Foggia

Conceptual Photography, Osart Gallery, Milano

Part of the process7 - IMITATIO CHRISTIE'S II, Futurdome, Milano

L'Inarchiviabile- Italia anni '70, FM Centro per l'arte contemporanea, Milano

Paesaggi Anomali, Tra Ca' Dei Ricchi, Treviso

Solid Words. Vincenzo Agnetti, Alighiero Boetti, Pierpaolo Calzolari, Emilio Isgrò, Maurizio Nannucci, Osart Gallery, Milano

Senza titolo (La pittura come modello), Casa Masaccio, Arezzo

2017

Lost in Arcadia, Museo Luigi Bailo, Treviso

2018

Photosequences, Osart Gallery, Milano

Tutto. Prospettive sull'arte italiana, Museion, Bolzano

Dentro il cielo compare un’isola. Le arti povere in Italia fra disegno e fotografia (1963 – 1980), Palazzo Bisaccioni, Jesi

Sguardi, Palazzo Drago, Palermo

Equilibrium. Un'idea per la scultura italiana, Galleria Mazzoleni, Torino

100% Italia. Cent'anni di capolavori, Museo Ettore Fico, Torino 

2019

EVA VS EVA. La duplice valenza del femminile nell'immaginario occidentale, Villa Tivoli, Roma

 

Corso Plebisciti 12, 20129 Milano

T. +39 02 5513826 M. +39 349 8322083

Mail to: info@osartgallery.com

Privacy and cookies policy

P.IVA: 07799670968

  • Facebook
  • Instagram
  • YouTube

© 2020 by OSART GALLERY